L’Arte della follia 2012/13

 


menù:

Relazione del Progetto “L’Arte della Follia” a cura di Ana Dalbello


CONTESTO STORICO E TERRITORIALE

Stato del Rio Grande do Sul – Porto Alegre

L’Italia rappresenta, nel mondo, un punto di riferimento costante nella lotta antimanicomiale e nella tutela della salute mentale. Alla fine degli anni ‘70 Franco Basaglia viene chiamato in Brasile per discutere la Legge 180 e riflettere sulle possibilità di emancipazione e di cambiamento della drammatica situazione dei manicomi brasiliani.

Attraverso un percorso non sempre lineare, nel 1992 vengono approvate, in vari stati del Brasile, le prime leggi rivolte alla creazione di una rete integrata di cura della salute mentale e ad azioni pratiche basate su una visione della terapia comunitaria e non ospedaliera. Ciò nonostante, nello stato del Rio Grande do Sul la trasformazione parte in ritardo.

Soltanto dal 2001, il Dipartimento di Salute ha messo in atto politiche di riduzione del numero di internati del São Pedro, la principale istituzione psichiatrica statale. Ancora oggi, l’Ospedale rappresenta il contenitore più importante del bacino di utenza della psichiatria locale.

 


OSPEDALE PSICHIATRICO SÃO PEDRO

L’Ospedale Psichiatrico São Pedro viene fondato nel 1874 nella capitale Porto Alegre, ed è stato il sesto manicomio più importante dell’epoca del secondo Impero del Brasile (1841-1889). La struttura occupa un’area molto vasta e di una posizione privilegiata, che riporta all’idea di una città dentro la città, come gran parte dei luoghi di segregazione totalitari.

Oggi gli internati sono 246, mentre nel 1970 erano 5.000.

La Secretaria Estadual da Saúde attraverso il DAS (Dipartimento di Azioni di Sanità) ha come proposito di avanzare nell’attuazione della riforma psichiatrica del Rio Grande do Sul. Le azioni del DAS sono mirate al processo di deistituzionalizzazione del São Pedro, secondo azioni rivolte alla trasformazione dell’Ospedale da luogo di segregazione a Istituto di formazione delle risorse umane impegnate nella tutela della salute mentale collettiva.

Il progetto che presentiamo, in collaborazione con la Segreteria di Salute Mentale del Rio Grande Sul, rappresenta una delle tappe del processo di deistituzionalizzazione del São Pedro.

 



L’ARTE DELLA FOLLIA

Il progetto “L’Arte della Follia” nasce sia da un’analisi sul campo del contesto sociale e culturale brasiliano, che direttamente dai potenziali beneficiari e partner del progetto.

Vivere la situazione psichiatrica brasiliana, conoscere gli operatori del settore, visitare  le strutture, ci ha consentito di capire l’enorme lavoro realizzato, nell’ambito della Salute Mentale, su gran parte del territorio, e quanto ancora si deve fare.

 


menù:

Relazione del Progetto “L’Arte della Follia” a cura di Ana Dalbello